GRI Impatto di prodotti e servizi

INDICATORI
GRI
DESCRIZIONE LIVELLO DI
RENDICONTAZIONE
PRINCIPI
GLOBAL
COMPACT
RIFERIMENTI
ASPETTO: Portafoglio prodotti
FS1.  Core Politiche con specifiche componenti ambientali e sociali applicate alle linee di business. completo  
Come descritto nella Politica Ambientale, il Gruppo Generali si pone come obiettivo quello di incentivare i clienti ad adottare comportamenti ecosostenibili con l'offerta di prodotti assicurativi e di investimento che supportino l'attenzione all'ambiente. Il Gruppo dà inoltre particolare importanza alle problematiche legate ai cambiamenti climatici che possono essere sia un rischio che un'opportunità per la conduzione e lo sviluppo del proprio business.
Inoltre, il Gruppo punta all'inclusione sociale di soggetti che altrimenti rimarrebbero esclusi dall'assicurazione attraverso lo strumento della microassicurazione. In questo modo, ad esempio, si riesce a garantire la copertura sanitaria alle fasce più svantaggiate della popolazione.
FS2. Core Procedure di valutazione e di vaglio dei rischi ambientali e sociali per le linee di business. completo
Informazioni sul sistema di gestione dei rischi sono fornite nel Risk Report, a cui è dedicata un'apposita sezione della Relazione Annuale Integrata 2013.
Ove rilevanti, i rischi socio-ambientali relativi ai contratti di assicurazione sono considerati al momento della stipula e influiscono non solo sulla determinazione del premio, ma spesso costituiscono anche un requisito necessario per la concessione della copertura. Il rispetto delle normative vigenti è imprescindibile; inoltre, la presenza di dispositivi atti a ridurre il rischio di accadimento di sinistri può essere richiesta per la concessione della copertura e, in ogni caso, consente una riduzione del premio. In particolare, per rischi di maggiori dimensioni, è frequente un'ispezione in loco per una consulenza volta a identificare le misure da adottare per un'efficiente ed efficace gestione dei rischi. Per i prodotti vita e malattia, la valutazione del rischio è effettuata in base a un dettagliato questionario anamnestico e, in certi casi, completata da un'accurata visita medica.

FS3. CoreProcessi per il controllo dell’attuazione e della conformità dei clienti con i requisiti ambientali e sociali inclusi negli accordi o nelle transazioni.completo Nei contratti assicurativi le dichiarazioni del cliente sullo stato del rischio rilasciate all'atto della sottoscrizione del contratto sono vincolanti: esse vengono verificate all'accadimento di un eventuale sinistro e, qualora non risultino veritiere, la prestazione dell'assicuratore sarà ridotta e, nei casi in cui la copertura non sarebbe stata concessa, non dovuta. Il monitoraggio non è applicabile in quanto nei contratti assicurativi il rischio rilevante è quello valutato al momento della stipula.
FS4. CoreProcesso/i per migliorare le competenze del personale volte ad attuare le politiche ambientali e sociali e le procedure applicate alle linee di business.completo Nel 2013 la formazione dei dipendenti direttamente coinvolti nell'implementazione del Sistema di Gestione Ambientale è stata erogata solo in alcuni Paesi (Germania e Spagna). A livello di Head Office si è deciso di posticipare la formazione al 2014 per includere anche quella sul nuovo software per la raccolta ed elaborazione dei dati ambientali.
FS5. CoreInterazioni con clienti/partecipate/partner commerciali per quanto riguarda i rischi e le opportunità ambientali e sociali.completo Il Gruppo Generali è impegnato in vario modo nella prevenzione dei rischi, anche attraverso collaborazioni con organizzazioni nell’interesse dei consumatori. Per quanto riguarda la salute e gli incidenti domestici, in Francia, Generali France è stata una delle società fondatrici dell’Associazione degli assicuratori per la promozione della salute (APS), che si occupa anche della pubblicazione di guide illustrate inerenti ai principali argomenti relativi alla salute e alla prevenzione degli incidenti domestici. Nel corso degli ultimi anni all’interno del Gruppo Generali sono state realizzate anche diverse iniziative in tema di circolazione stradale. Le compagnie italiane del Gruppo fanno parte della Fondazione per la Sicurezza Stradale, costituita all’interno di ANIA per volontà delle imprese di assicurazione, che svolge attività di prevenzione dei rischi del traffico, promuovendo l’educazione a una corretta circolazione stradale. In Germania, Generali Versicherung collabora con l’associazione di categoria Gesamtverband der Deutschen Versicherungswirtschaft e con il comitato tedesco della sicurezza stradale Deutscher Verkehrssicherheitsrat e.V., partecipando a iniziative di sensibilizzazione sui rischi della circolazione. In Spagna, il Gruppo partecipa con l’associazione di categoria nazionale Unión Española de Entidades Aseguradoras y Reaseguradoras es la Asociación Empresarial del Seguro (UNESPA) a un progetto per la diffusione trasparente delle informazioni sui prodotti e a progetti di ricerca sulla sicurezza stradale.
Le informazioni sono riportate in modo qualitativo.
FS6. CorePercentuale del portafoglio per linee di business suddivise per regione specifica, dimensione (es. micro/PMI/grandi aziende) e settore.completo Relazione Annuale Integrata 2013, p. 14; 20; 48-53; 171-172
FS7. CoreValore monetario di prodotti e servizi progettati per offrire un beneficio sociale specifico per ogni linea di business ripartite per scopo.completo I premi derivanti da prodotti a valenza sociale ammontano a quasi 1.320 milioni di euro e rappresentano circa il 2,4% dei premi lordi emessi complessivi.
FS8. CoreValore monetario di prodotti e servizi progettati per fornire un beneficio ambientale specifico per ogni linea di business suddivisa per destinazione.completo I premi derivanti da prodotti a valenza ambientale ammontano a quasi 1.600 milioni di euro e rappresentano circa il 2,8% dei premi lordi emessi complessivi.
ASPETTO: Audit
FS9. CoreCopertura e frequenza degli audit per valutare l’attuazione delle politiche sociali e ambientali e delle procedure di valutazione dei rischi.completo
La procedura di Gruppo per l'audit interno del Sistema di Gestione Ambientale (SGA) prevede che venga effettuato un audit sul Sistema da parte del Group Audit almeno una volta ogni tre anni. Nel 2013 sono state colmate tutte le non conformità rilevate nell'audit del 2012 che riguardavano la struttura organizzativa del SGA e la formalizzazione di alcune procedure di Gruppo.

ASPETTO: Azionariato attivo
FS10. CorePercentuale e numero di aziende presenti nel portafoglio dell'istituto con cui l’organizzazione che redige il report ha interagito su aspetti ambientali e sociali.completo
Il Gruppo interagisce con le società emittenti attraverso attività di dialogo in modo da incoraggiarle ad agire in maniera responsabile, richiedendo di giustificare i comportamenti non conformi ai suoi criteri etici. I dati non sono disponibili, in quanto nel 2013 il Gruppo ha lavorato su una nuova politica di voto che è stata formalizzata nei primi mesi del 2014.
FS11. CorePercentuale di beni oggetto di vaglio ambientale o sociale positivo e negativo.completo
Nessuno screening è richiesto per legge.
Gli attivi oggetto di screening negativo sono pari al 49,8% del totale degli attivi in gestione.
FS12. CorePolitica/che di voto applicata/e alle tematiche ambientali o sociali per le azioni su cui l’organizzazione che redige il report detiene il diritto di voto o indicazioni sul voto.completo 
Assicurazioni Generali S.p.A. - C.F. e P.IVA 00079760328